La coppia di successo per aumentare la produttività

Come si può guadagnare tempo prezioso per il proprio lavoro grazie alla combinazione di ON!Track e gestione flotta

ON!Track Active Tracking T380 Tag e Fleet Case

Ottobre 2019  I  4 minuti  I  servizi, competenza, intervista

 

Gli attrezzi che mancano, un magazzino non trasparente o un attrezzo privo di manutenzione: nella quotidianità lavorativa degli artigiani e delle imprese edili sono in agguato molti fattori che succhiano tempo.

Hilti per superare questi problemi quotidiani già da più di 15 anni offre la gestione flotta e dal 2016 la gestione dei beni aziendali ON!Track. Anche solo singolarmente possono essere estremamente utili. La simbiosi tra i servizi è un esempio perfetto di come si possa realizzare ancora di più con una ottima gestione attrezzi. Sempre più clienti si affidano quindi alla combinazione di entrambi i servizi e nell'intervista raccontano dei loro successi.

Organizzazione ottimale – con la gestione attrezzi Hilti

La gestione flotta garantisce già da alcuni anni che i clienti possano impiegare in modo flessibile e con il pieno controllo dei costi gli attrezzi di Hilti nel loro cantiere. Oltre alle macchine spesso in officina sono presenti ancora molti attrezzi non registrati nella gestione flotta. Per questa ragione normalmente serve un ulteriore software gestionale proprio.

«Già da quattro - cinque anni ero sul punto di elaborare qualcosa, ma si presentavano sempre problemi e poi è arrivato ON!Track!», afferma Jörg Hustedt, direttore di Harald Hustedt GmbH. Nella sua azienda specializzata in lavori tecnici per la casa non deve solo coordinare circa 140 collaboratori, ma anche assicurarsi che siano presenti attrezzi a sufficienza per tutti. Con ON!Track ogni collega può sempre vedere chi sta utilizzando un attrezzo. In questo modo alla Harald Hustedt GmbH è stato possibile ottenere un considerevole risparmio di tempo in magazzino.

In un'intervista: Jörg Hustedt è entusiasta della combinazione di ON!track e flotta

La ricerca ha una fine

Anche presso la Nederland Isoleert BV si conosce bene il problema dell'inesorabile ricerca degli attrezzi. Il responsabile aziendale Martin Noorlander conosce bene il motivo: «I montatori devono prima abituarsi al loro attrezzo perché ogni modello è diverso dall'altro. Perciò in passato hanno lasciato i loro attrezzi abituali nel Trasporter, non riportandoli in magazzino.» Questo gioco a nascondino non funziona più con ON!Track.

In un'intervista: Martin Noorlander è entusiasta della combinazione di ON!track e flotta

 

Questo gioco a nascondino non funziona più con ON!Track

Già con la gestione flotta è stato possibile assegnare gli attrezzi a determinati collaboratori. Con il software ON!Track di Hilti e l'app mobile ad esempio il magazziniere può occuparsi personalmente di questa assegnazione. Con l'Active Tracking System, che funziona tramite Bluetooth, inoltre si può effettuare la scansione del proprio ambiente con lo smartphone. In questo modo in pochi secondi si rileva se un attrezzo è stato dimenticato in cantiere o tutto ciò che si trova nel veicolo per il montaggio.

Tramite la gestione flotta è possibile comporre un set costituito da più elementi come ad esempio apparecchio, batteria e caricabatteria. Nell'ordine di grandezza dell'azienda edile polacca Budextan, durante la restituzione talvolta si sono presentate delle difficoltà, ricorda il responsabile della logistica Piotr Przyborowski: «Con 100 batterie ad esempio, prima di utilizzare ON!Track era estremamente difficile assegnare di nuovo ciascuna di essere al corrispondente attrezzo. Grazie al vostro servizio adesso troviamo molto facilmente la macchina giusta e possiamo restituirla come set assieme a batteria e accessori.»

In un'intervista: Piotr Przyborowski è entusiasta della combinazione di ON!track e flotta

La trasparenza permette l'ottimizzazione

Naturalmente possono essere analizzati anche i dati sull'utilizzo degli attrezzi. Ciò apre possibilità totalmente nuove per analizzare e ottimizzare il proprio parco attrezzi. Budextan utilizza le informazioni acquisite con ON!Track secondo Przyborowski soprattutto per prendere decisioni di acquisto. «Vogliamo evitare che vengano acquistate macchine extra per un nuovo cantiere, mentre gli stessi attrezzi rimangono inutilizzati in un altro cantiere. In questo modo in definitiva possiamo risparmiare molto denaro.»

Jörg Hustedt fa addirittura un passo avanti: «Fondamentalmente abbiamo ottimizzato le nostre scorte e con meno macchine realizziamo una maggiore mole di lavoro.» Anche lui aspira a un utilizzo al cento per cento degli attrezzi. E se ciò dovesse essere troppo per un attrezzo e non funzionare, allora tramite la gestione flotta riceverà velocemente un attrezzo sostitutivo. Ciò avviene anche in caso di furto. Così si risolve anche il problema dei periodi di inattività.

 

Un vantaggio per la sicurezza

Realizzare in forma cartacea la documentazione delle cronologie di collaudo e dei certificati di sicurezza e annotare le scadenze di manutenzione sul calendario è scomodo e non più attuale. È più facile in forma digitale. Dato che ON!Track propone un promemoria delle manutenzioni, i collaboratori hanno la garanzia di lavorare sempre con attrezzi sicuri. Un ulteriore vantaggio e che con una spesa minima si soddisfano contemporaneamente i requisiti delle direttive per manutenzioni e controlli di sicurezza dei beni aziendali. «Ha comportato un certo lavoro salvare tutti i documenti, ma adesso tutto è classificato e tutti i collaboratori possono richiamare in cantiere i documenti e i certificati», spiega Jörg Hustedt.

Supporto sul posto

Di per sé l'introduzione del servizio ON!Track e della gestione flotta non è così dispendioso come forse si potrebbe pensare. Hilti e Nederland Isoleert BV hanno allestito assieme il software nell'arco di due settimane e acquisito nel sistema circa 400 beni aziendali. «Gli specialisti di Hilti hanno supportato i nostri collaboratori sul posto e fornito una formazione laddove se ne presentava la necessità», afferma Noorlander.

Hilti inoltre semplifica ai propri clienti l'utilizzo di ON!Track rispetto ad altre soluzioni di settore. Così i nuovi attrezzi vengono forniti già provvisti di Smart Tag. Jörg Hustedt: «Se la macchina viene inserita nel sistema tramite numero di serie, vengono salvati automaticamente prezzo della flotta e assegnazione.» Ciò garantisce dati corretti e permette di risparmiare tempo che si può invece investire nel proprio lavoro.

 

 

Potrebbe anche interessarvi

Gestione semplice dei dispositivi

Dove sono i miei strumenti? Gli artigiani si pongono questa domanda troppo spesso - e questo è il caso anche dello specialista dell'isolamento Nederland Isoleert BV. Il direttore dello stabilimento Martin Noorlander spiega come questo problema può essere risolto con Hilti ON, monitorando la gestione delle risorse e la gestione della flotta.

Continua a leggere

Nessun timore di orari ristretti

Se una macchina importante si guasta ancora sotto la pressione del tempo, questo può diventare un problema importante. Un problema che l'impresa di costruzioni Budextan non ha più con la gestione della flotta. Il responsabile della logistica Piotr Przyborowski riferisce di ulteriori miglioramenti in combinazione con ON, in un'intervista.

Continua a leggere

Una piscina di attrezzature ben assortita

Il parco macchine si sta accumulando sempre di più, anche se molte macchine non sono necessarie ogni giorno. L'ottimizzazione e l'analisi dell'inventario da parte di Hilti ON! L'amministratore delegato Jörg Hustedt riferisce in un'intervista su ulteriori sviluppi positivi - anche grazie alla gestione della flotta.

Continua a leggere

Hilti Fleet Management

Scopri di più sulla gestione della flotta Hilti. Approfittate di un parco macchine gestito professionalmente, che include una riparazione rapida e un servizio di sostituzione a costi fissi chiaramente prevedibili.

Continua a leggere

Hilti ON!Track

Scoprite i vantaggi che una gestione efficiente delle risorse può portare alla vostra azienda. Hilti ON!Track rende facile ottimizzare l'utilizzo delle apparecchiature, la produttività e la sicurezza.

Continua a leggere